OIPA










Utilità



Gli altri siti OIPA


Guardie zoofile


OIPA Internazionale


Medici Internazionali


Ricerca senza Animali


Appelli per gli animali


Animalismo












Iscriviti al canale

You tube OIPA



ALBANIA: IL MASSACRO SI SPOSTA A DURAZZO


 

Dopo che il sindaco di Perrenjas si è negato all’incontro che avrebbe deciso l’approvazione o meno del programma per i randagi proposto da Animal Rights Albania, lega membro OIPA, scoppia lo scandalo a Durazzo.
Alcuni volontari avevano infatti notato la continua sparizione di randagi, spiegata dal sindaco con un accordo tra il Comune e un’associazione animalista spagnola che si stava occupando di trasferire i cani in Spagna per promuoverne l’adozione. Le investigazioni degli attivisti di ARA hanno però portato alla luce una realtà ben diversa.

La notte del 23 aprile Pezana Rexha, presidente di ARA, ha raggiunto Durazzo e ha realizzato un video testimonianza che  mostra chiaramente una pattuglia della polizia, seguita da un camioncino della nettezza urbana, alla ricerca degli ultimi randagi scampati al massacro, dal momento che la notte documentata è purtroppo la quinta di sterminio. Pezana e i volontari ARA infatti, incontrano solo una mamma e un cucciolo terrorizzati, che nelle ore successive verranno purtroppo uccisi dalla polizia con una pistola dotata di silenziatore e trascinati sul camion, come testimonia il video.

ARA ha inoltre individuato il luogo dove, secondo alcune voci, era stata scavata una fossa comune per raccogliere i corpi dei cani uccisi, ma non è stato possibile verificarne il contenuto perché era già stata cementata. Quello che appare evidente è che, vista la presenza delle forze dell’ordine, l’uccisione sia stata ordinata dal sindaco Vangjush Dako, che negli ultimi giorni non ha voluto dare udienza ai rappresentanti dell’associazione che hanno più volte tentato di contattarlo.

INVIA LA MAIL DI PROTESTA!





Organizzazione Internazionale Protezione Animali

Organizzazione Non Governativa (ONG) affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione (DPI)
e al Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC) dell’ONU

OIPA Italia Onlus
Codice fiscale 97229260159
Riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente (DM del 1/8/07 pubblicato sulla GU 196 del 24/8/07)
Sede legale e amministrativa: via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano - Tel. 02 6427882 – Fax 02 99980650
Sede amministrativa: via Albalonga 23 - 00183 Roma - Tel. 06 93572502 – Fax 06 93572503
info@oipa.orgwww.oipa.org