OIPA











Utilità




Gli altri siti OIPA


Guardie zoofile


OIPA Internazionale


Medici Internazionali


Ricerca senza Animali


Appelli per gli animali


Animalismo











Iscriviti al canale

You tube OIPA



GRAN BRETAGNA: DA DICEMBRE 2015
STOP ALL’USO DI ANIMALI SELVATICI NEI CIRCHI

Il governo britannico ha finalmente votato per vietare l’utilizzo degli animali selvatici nei circhi inglesi. La decisione, presa all’unanimità dai deputati, segue una forte campagna di protesta portata avanti dalle associazioni animaliste e dal giornale The Independent. Infatti oltre 30 mila persone hanno sottoscritto la petizione lanciata proprio dal quotidiano, che ha quindi giocato un ruolo fondamentale nel catalizzare l’attenzione pubblica e nell’esercitare pressione sul governo. 
Le associazioni animaliste Born Free Foundation, British Veterinary Association, Captive Animals’ Protection Society e RSPCA, che da anni si battono per ottenere il divieto, si sono dichiarate soddisfatte del risultato e si augurano che il divieto diventi effettivo il prima possibile.
Un commento arriva anche dall’associazione Animal Defenders International che porta avanti questa battaglia da circa 25 anni. L’ADI ha indagato a lungo sui circhi inglesi, diffondendo poi  immagini shock che mostravano le violenze fisiche e psicologiche, le deprivazioni e la prigionia subite dagli animali. Tristemente celebre il filmato sotto copertura girato proprio dall’associazione, dove l’elefante di nome Anne, veniva colpita con un forcone e presa a calci sul corpo e sul muso dagli operai del circo, sorpresi a maltrattare e picchiare anche altri animali  tra cui pony, cavalli e un cammello. Anne è stata poi tratta in salvo e il proprietario del circo condannato a tre anni di libertà condizionata, ma non ha ricevuto alcuna multa.
Il divieto della Gran Bretagna è sicuramente un importante passo verso la tutela degli animali selvatici e l’abolizione del circo ma è di fatto una vittoria a metà, in quanto gli animali considerati “domestici” continueranno ad essere utilizzati e sfruttati nelle performance circensi. Ad oggi sono circa 20 i paesi che hanno introdotto una normativa nazionale che proibisce l’uso degli animali nei circhi e centinaia di città in tutta Europa, Sud America e Asia hanno chiuso le porte a questi pseudo spettacoli.
Proprio in questi giorni, in Colombia il Senato voterà per il divieto o meno di utilizzo degli animali nei circhi.
Ci auguriamo che l’Italia possa essere inserita il prima possibile in questa lista virtuosa e che la proposta di legge per il divieto di utilizzo degli animali nei circhi che giace nei cassetti dal Parlamento da anni venga riconsiderata dal prossimo Governo.





Organizzazione Internazionale Protezione Animali

Organizzazione Non Governativa (ONG) affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione (DPI)
e al Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC) dell’ONU

OIPA Italia Onlus
Codice fiscale 97229260159
Riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente (DM del 1/8/07 pubblicato sulla GU 196 del 24/8/07)
Sede legale e amministrativa: via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano - Tel. 02 6427882 – Fax 02 99980650
Sede amministrativa: via Albalonga 23 - 00183 Roma - Tel. 06 93572502 – Fax 06 93572503
info@oipa.orgwww.oipa.org