OIPA










Utilità




Gli altri siti OIPA


Guardie zoofile


OIPA Internazionale


Medici Internazionali


Ricerca senza Animali


Appelli per gli animali


Animalismo











Iscriviti al canale

You tube OIPA



PUNTA ALA (GR). PULLO DI ASSIOLO SOCCORSO DAI VOLONTARI OIPA E AFFIDATO ALLE CURE DELL’ASSOCIAZIONE RAPAX

Sostieni la sezione OIPA Grosseto e provincia alla pagina http://www.oipa.org/italia/sezioni/grosseto.html

5/8/14 

 

Un pullo di assiolo ritrovato al suolo da alcuni campeggiatori è stato soccorso dai volontari OIPA e affidato all’associazione Rapax, esperta nella cura dei rapaci. Il piccolo volatile, battezzato Giuseppino, è stato trovato in buone condizioni di salute e, affidato alle cure di mani esperte, verrà reimmesso in natura non appena sarà in grado di volare. In estate può capitare spesso di trovare rapaci in difficoltà, ma nel caso si tratti di un pullo, non sempre l’intervento di recupero andrà a suo vantaggio. Infatti, qualora il pullo venga ritrovato in buona salute e in un luogo privo di pericoli, è meglio lasciarlo dove si trova, posizionandolo ad un livello molto rialzato da terra, in modo tale che non sia esposto a eventuali predatori. In questo modo la madre, che sicuramente è in sua ricerca, potrà ritrovarlo e aiutarlo nel volo.

Diversamente, come accaduto nel caso di Giuseppino, recuperato da alcuni campeggiatori in buona fede, il pullo rischia di non essere più riconosciuto dalla madre. Se, infatti, viene spostato dal luogo della caduta, la madre, non trovandolo, si prepara per accoppiarsi nuovamente e creare una nuova nidiata. Se ricollocato nel posto di ritrovamento quando è trascorso troppo tempo, la madre non lo riconosce più come proprio pulcino e potrebbe anche predarlo. Se inoltre viene reimmesso in un’altra zona, potrebbe essere predato da altri rapaci. Perciò, quando si trova un pullo di rapace, a meno che questo non appaia visibilmente sofferente, è sempre meglio lasciarlo dove si trova, posizionandolo in un luogo alto e attendere che arrivi la mamma. In questo modo si eviterà al piccolo il lungo e difficile percorso di riabilitazione e reintroduzione in natura, che anche se gestito da operatori esperti, non potrà mai eguagliare le attenzioni, le cure e la guida della madre.





Organizzazione Internazionale Protezione Animali

Organizzazione Non Governativa (ONG) affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione (DPI)
e al Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC) dell’ONU

OIPA Italia Onlus
Codice fiscale 97229260159
Riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente (DM del 1/8/07 pubblicato sulla GU 196 del 24/8/07)
Sede legale e amministrativa: via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano - Tel. 02 6427882 – Fax 02 99980650
Sede amministrativa: via Albalonga 23 - 00183 Roma - Tel. 06 93572502 – Fax 06 93572503
info@oipa.orgwww.oipa.org