fbpx

COME AIUTARE LA SEZIONE OIPA PALERMO

Fate una donazione per l’OIPA sezione Palermo. Le offerte verranno utilizzate per salvare gli animali seguiti dalla sezione, per le spese mediche e per l’acquisto di cibo per tutti gli altri casi di animali salvati dalla strada.

CONTO CORRENTE POSTALE

Compila un bollettino postale in posta
inserendo l'importo e la causale "offerta OIPA sezione Palermo"
su conto corrente:
n° 43 03 52 03
intestato a:
OIPA Italia

BONIFICO BANCARIO

Effettua un bonifico con l'importo dell'offerta con la causale "offerta OIPA sezione Palermo" sul conto corrente:
n. 43 03 52 03 banco posta
Codice IBAN:
IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203
BIC/SWIFT:
BPPIITRRXXX

ASSEGNO

Invia un assegno non trasferibile con l'importo a:
OIPA Italia
via Gian Battista Brocchi 11
20131 Milano

CARTA DI CREDITO E PAY PAL

LE ATTIVITA' DELLA SEZIONE

Di seguito riportiamo solo alcuni esempi di quanto svolto dai volontari, per saperne di più puoi contattare la sezione ai recapiti sopra riportati
blog-grid

Otto cuccioli abbandonati in un secchio ancora con il cordone ombelicale attaccato, uno purtroppo non ce l’ha fatta. Per salvarli i 7 piccoli sono stati divisi tra i volontari dell’OIPA di Palermo e altre due ragazze perché fare le veci della madre n...

Continua a leggere
blog-grid

Ve lo ricordate il musetto di Thor? Micino soccorso a soli 50 giorni di vita dai volontari dell’OIPA di Palermo, era in pessime condizioni e aveva un zampina schiacciata. Curato e accudito dagli Angeli Blu, questo batuffolino bianco e rosso nel frattemp...

Continua a leggere
blog-grid

Palermo, scene di ordinaria povertà a cui, purtroppo, i volontari dell’OIPA sono abituati. Una coppia di ragazzi vive in una baracca, in condizioni di estrema indigenza. Con loro ci sono due scriccioli di circa 10 mesi, le loro condizioni di salute son...

Continua a leggere
blog-grid

Chi ci segue con costanza si ricorderà delle due cagnoline randagie, Betsy e Shirley, segnalate in gravi condizioni di salute ai volontari dell’OIPA di Palermo. Dal momento che erano molto terrorizzate dal contatto con le persone, gli angeli blu avevan...

Continua a leggere
blog-grid

Il piccolo Wesley è un micino che è stato trovato abbandonato in una scatola insieme ai suoi fratellini dai volontari dell’OIPA di Palermo a inizio ottobre. I suoi occhi purtroppo non sono mai stati funzionanti: non solo era cieco, ma continuava ad av...

Continua a leggere
blog-grid

Come poter andare “oltre il randagismo” in una terra dove la presenza degli animali vaganti sul territorio, feriti, maltrattati e nei peggiori dei casi crudelmente uccisi, è così diffusa da sembrare irrisolvibile? Per rompere il silenzio su ...

Continua a leggere
blog-grid

Il 21 settembre 2019, a Partinico, si è svolta la manifestazione per chiedere giustizia per Ruth, cagnolona randagia brutalmente massacrata con una violenza inaudita https://www.oipa.org/italia/ruth-partinico-uccisa-denuncia/ Anche i volontari dell’OIP...

Continua a leggere
blog-grid

Urla. Urla di dolore. Strazianti guaiti di sofferenza, indescrivibili. Sono state le disperate urla di Ruth, una cagnolona randagia che viveva libera, accudita e amata a Partinico (PA), ad attirare l’attenzione di un uomo che, accorso in un orto, si è ...

Continua a leggere
blog-grid

Chi pensa che la caccia sia uno sport come un altro praticato da chi è solito definirsi “grande amante della natura e degli animali” dovrebbe riflettere non solo sull’assurdo nonsense di un’affermazione che si contraddice nei fatti, ma soprattutt...

Continua a leggere
blog-grid

Una piccola guerriera che lotta per la sua autonomia per poter tornare alla libertà di muoversi dopo i traumi subiti: lei è Melody e la sua è una storia di speranza. Vi ricordate di lei? Lasciata agonizzante dopo essere stata investita, si trascinava p...

Continua a leggere
blog-grid

Piange, come un cucciolo disperato. Piange, vorrebbe il calore della mamma, il suo latte caldo e le sue amorevoli cure…ma purtroppo, non avrà mai niente di tutto ciò: Kiko è un gattino di appena dieci giorni che, dopo essere rimasto orfani e aver per...

Continua a leggere
blog-grid

Vi ricordate di Lullaby? La sua è una storia lunga di cui purtroppo non vediamo la fine: era una dei sei cuccioli salvati dall’OIPA di Palermo, ritrovati rinchiusi in una roulotte abbandonata. Poco dopo il suo salvataggio, Lullaby era peggiorata di col...

Continua a leggere
blog-grid

Ricordate Apollo? Il meraviglioso “gigante buono” salvato dai volontari dell’OIPA di Palermo? Quando l’abbiamo lasciato era ancora in cura a causa del tremendo maltrattamento che gli era stato inflitto. Abbandonato e picchiato a bastonate, Apollo ...

Continua a leggere
blog-grid

Muscoloso, possente, agile e maestoso: forse, quando si sperava che sarebbe diventato un combattente feroce ed invincibile, era questo l’aspetto di Nemo, giovane pitbull salvato in fin di vita dagli angeli blu dell’OIPA nelle sperdute campagne palermi...

Continua a leggere
blog-grid

Le hanno sbattuto la porta in faccia perché dovevano andare al mare e così Gioia, piccola yorkina di 3 anni, ha dormito per una decina di giorni nel vaso della pianta sul pianerottolo di casa, aspettando il ritorno dei proprietari, senza nemmeno andare ...

Continua a leggere
blog-grid

“C’è uno scheletrino che cammina in mezzo ad una strada, correte” ma quando gli angeli blu dell’OIPA di Palermo arrivano sul luogo indicato dalla segnalazione, si accorgono che a miagolare e chiedere disperatamente aiuto sono 2 gattini che vagano...

Continua a leggere
blog-grid

“Non si faceva avvicinare, era spaventatissimo, è stato difficile recuperarlo. Quando siamo riusciti a prenderlo, non credevamo ai nostri occhi: le zecche ricoprivano ogni centimetro della sua pelle, tanto da infestare anche tutte le orecchie e il suo ...

Continua a leggere
blog-grid

Ricordate il piccolo Colt? Il gattino salvato dai volontari dell’OIPA di Palermo ? Pesava soltanto 700 grammi e dopo essere stato gettato in pasto alla strada era rimasto schiacciato da un pesante contenitore all’interno di un magazzino dove s...

Continua a leggere
blog-grid

“Educare è come seminare: il frutto non è garantito e non è immediato, ma se non si semina è certo che non ci sarà raccolto” (cit.). Per un futuro senza più violenza o maltrattamenti verso gli animali, per una cultura etica e rispettosa degli an...

Continua a leggere
blog-grid

Non è stato facile trovare Giosué, perché per soccorrerlo i volontari dell’OIPA si sono dovuti addentrare nelle campagne dell’entroterra palermitano, in un posto sperduto e completamente desolato, uno di quei luoghi dove nessuno si addentrerebbe ma...

Continua a leggere

ARCHIVIO ATTIVITÀ SEZIONE