OIPA











Utilità




Gli altri siti OIPA


Guardie zoofile


OIPA Internazionale


Medici Internazionali


Ricerca senza Animali


Appelli per gli animali


Animalismo











Iscriviti al canale

You tube OIPA



DOLLY, UNA VITA SPEZZATA DALLA MANO DELL’UOMO.
OIPA FERRARA LANCIA UN APPELLO PER AIUTARLA.

Sostieni la sezione OIPA Ferrara e provincia alla pagina http://www.oipa.org/italia/sezioni/ferrara.html

20 dicembre – Ferrara. I progressi e i desideri di Dolly

Vi ricordate di Dolly?
Vittima di una brutta storia di maltrattamento e di un’adozione finita male, era stata soccorsa dalla sezione OIPA di Ferrara. Scappata dai suoi adottanti e cercata invano tra le campagne, era stata ritrovata investita su una strada. La diagnosi del veterinario parlava chiaro: frattura della colonna vertebrale che non le avrebbe più permesso di camminare. Eppure, a dispetto di quanto previsto, Dolly ha stupito tutti e sta facendo numerosi progressi. I veterinari hanno potuto constatare che Dolly possiede ancora il riflesso involontario alle zampe posteriori e quindi ci sono buone possibilità che possa tornare a camminare. Grazie alle sedute giornaliere di fisioterapia a cui viene sottoposta, Dolly compie ogni giorno dei piccoli passi che, ci auguriamo, la riporteranno a riconquistare la propria autonomia. Il cammino che le si prospetta davanti è ancora molto lungo (i medici veterinari prevedono circa un anno), ma Dolly, pur essendo ancora molto timorosa, non demorde e mostra di avere ancora fiducia nella vita.

La sezione OIPA di Ferrara desidera ringraziare tutti coloro che fino ad ora hanno contribuito alle sue cure, consentendo a Dolly di arrivare a piccoli, ma significativi traguardi.
Chi desiderasse omaggiare Dolly con un piccolo dono di Natale, aiutandola a proseguire nel suo percorso di riconquista della libertà, sarà il benvenuto.

Per offerte conto corrente di OIPA Italia Onlus n. 43 03 52 03 banco posta ; Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203,  indicando nella causale “Dolly – OIPA Ferrara”.
Per qualsiasi informazione potete contattare Micaela, Cell.  377 7085514 (in caso di mancata risposta, lasciate un sms e sarete ricontattati.)

Vi lasciamo con i desideri inespressi, ma sicuramente sentiti, di Dolly:

"Caro Babbo Natale,
so che in questo periodo sei tanto occupato ma io ci provo lo stesso, in fondo non ho nulla da perdere perché nulla ho mai avuto. La mia vita non è stata facile, ho subito privazioni e maltrattamenti,
poi di nuovo per due lunghi mesi tanta paura e solitudine e quell'incidente che ha cambiato di nuovo il corso delle cose. Ora anche le mie zampette posteriori mi hanno abbandonato. Non sono più giovanissima e anche se piccola e forte mi chiedo spesso quale sarà il mio destino. Un altro canile? Certo, questo di Ferrara più che un canile sarebbe una casa famiglia dove si prenderebbero cura di me in modo speciale, ma nella mia testolina penso anche come sarebbe stare in una casa tutta mia con persone che mi vogliono bene, mi ricoprono di attenzioni e, soprattutto, di carezze e tanto amore. Io sono sicura che saprei ricambiare e allora sogno. Immagino pranzetti succulenti, una morbida cuccia dove dormire tranquilla, grattini e coccole, magari un giardinetto con un pò d'erba e qualcuno che chiama il mio nome. “Dolly, vieni è pronta la pappa!” Quando il sogno finisce però penso che nella realtà nessuno vorrebbe un cane come me. Un cane storpio e di impegno e forse nemmen tu Babbo Natale mi potresti aiutare perché la maggior parte della gente vuole solo cani belli e sani, magari di razza, che poi sfoggia per le vie del centro come un trofeo e che poi spesso abbandona come uno straccio vecchio al primo alito di vento caldo. Ma prima di lasciare questa vita vorrei conoscere un po' d'amore, quindi Babbo Natale, se ti capitasse di ricevere una richiesta diversa dalle solite, di qualcuno con un cuore grande che cerca un cane come me, io sono qua e aspetto tue notizie."

Dolly


11/11/13

Dolly è arrivata dalla Basilicata dopo una brutta storia di maltrattamento e, a soli tre giorni dall’adozione, è scappata sfilandosi la pettorina. Dopo aver vagato impaurita per le campagne di Ferrara, il  5 novembre viene ritrovata investita su una strada. Ora Dolly è ricoverata in una clinica e la frattura alla colonna vertebrale non le permetterà più di camminare. I proprietari non possono più occuparsi di lei e l’hanno affidata alla sezione OIPA di Ferrara.

Appena le sue condizioni lo consentiranno, Dolly dovrà essere operata per inserire una piastra che stabilizzi la sua colonna vertebrale e, dopo un percorso riabilitativo, le verrà costruito un carrellino con il quale potrà finalmente correre incontro ad una vita migliore di quella vissuta fino ad oggi.
Le spese veterinarie si prospettano lunghe e costose, tra degenza, operazione, analisi cliniche, farmaci e carrellino. Per garantire a Dolly tutte le cure necessarie, la sezione OIPA di Ferrara lancia un accorato appello a tutti Voi.
Chiunque desiderasse offrire il proprio contributo per aiutare Dolly a ricostruire piano piano la sua vita, può fare un’offerta sul conto corrente di OIPA Italia Onlus n. 43 03 52 03 banco posta ; Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203,  indicando nella causale “Emergenza Dolly – OIPA Ferrara”. Per qualsiasi informazione potete contattare Micaela 377 7085514 (in caso di mancata risposta, lasciate un sms e sarete ricontattati.)





Organizzazione Internazionale Protezione Animali

Organizzazione Non Governativa (ONG) affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione (DPI)
e al Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC) dell’ONU

OIPA Italia Onlus
Codice fiscale 97229260159
Riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente (DM del 1/8/07 pubblicato sulla GU 196 del 24/8/07)
Sede legale e amministrativa: via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano - Tel. 02 6427882 – Fax 02 99980650
Sede amministrativa: via Albalonga 23 - 00183 Roma - Tel. 06 93572502 – Fax 06 93572503
info@oipa.orgwww.oipa.org