OIPA











Utilità




Gli altri siti OIPA


Guardie zoofile


OIPA Internazionale


Medici Internazionali


Ricerca senza Animali


Appelli per gli animali


Animalismo











Iscriviti al canale

You tube OIPA



SCOPERTO MACELLO ABUSIVO DURANTE
UN SOPRALLUOGO DELLA SEZIONE OIPA MODENA

Sostieni la sezione OIPA Modena e provincia alla pagina http://www.oipa.org/italia/sezioni/modena.html

17/05/13

È partito tutto da una segnalazione per un cane alla catena, ma quando le Guardie Zoofile dell’OIPA di Modena sono giunte sul posto, nella fattispecie un’azienda agricola di Vignola, davanti ai loro occhi si è palesata una scena a dir poco raccapricciante. 

Nel tragitto per raggiungere il cane, dopo essersi qualificati alla moglie dell’allevatore che gli ha permesso l’ingresso nella proprietà, i volontari dell’OIPA hanno infatti notato la presenza di una stalla davanti alla quale si ergeva una massa ricoperta di letame: proprio lì, su un marciapiede dove il letame era sparso ovunque, un extracomunitario stava macellando un vitello. Anche la signora era tutta sporca di sangue, sicché non ci è voluto molto per intuire che si stava eseguendo una macellazione abusiva.

Dopo aver verificato le condizioni di un grosso cane lupo legato a una catena molto corta e difficile da avvicinare per l’aggressività dimostrata, le Guardie dell’OIPA hanno effettuato una piccola ricognizione esterna che ha permesso di constatare altresì il cattivo stato di salute dei vitelli e dei bovini, compromesso da una detenzione non consona all’etologia e al benessere di questi animali.   

Il veterinario giunto sul posto, coadiuvato da un altro medico veterinario chiamato in aiuto, ha eseguito i rilevamenti della macellazione mettendo sotto sequestro le carni e i resti del vitello. Come da sospetti iniziali, dal controllo veterinario è risultato che tutti gli animali, una decina in tutto, erano in uno stato di denutrizione e di mancato benessere.

Le prime indagini hanno portato a una sanzione per l’allevatore di 8.000 Euro. Fra le altre trasgressioni sono state riscontrate delle irregolarità nel registro di carico e scarico degli animali, con matricole che non combaciavano con quelle degli animali presenti, il che lascerebbe supporre lo svolgimento di numerose altre macellazioni abusive.

I veterinari della ASL sono attualmente impegnati nella cura degli animali con visite regolari presso l’allevamento, mentre sono in corso ulteriori indagini e accertamenti anche da parte dei carabinieri.

Uno degli aspetti forse più oscuri della vicenda è che alcuni medici veterinari, sia privati che pubblici, hanno ricevuto una denuncia per connivenza visto che, nonostante frequentassero con regolarità l’allevamento, non sono mai intervenuti per interrompere un così grave stato di cose.





Organizzazione Internazionale Protezione Animali

Organizzazione Non Governativa (ONG) affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione (DPI)
e al Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC) dell’ONU

OIPA Italia Onlus
Codice fiscale 97229260159
Riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente (DM del 1/8/07 pubblicato sulla GU 196 del 24/8/07)
Sede legale e amministrativa: via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano - Tel. 02 6427882 – Fax 02 99980650
Sede amministrativa: via Albalonga 23 - 00183 Roma - Tel. 06 93572502 – Fax 06 93572503
info@oipa.orgwww.oipa.org