fbpx

OIPA Italia sezione Frosinone e provincia

Delegato: Giancarlo Lanni
Tel. 371 3059589
frosinone@oipa.org

Sede: Piazza Cocorocchia – Sant’Elia Fiumerapido (FR)

COME AIUTARE LA SEZIONE OIPA FROSINONE

Fate una donazione per l’OIPA sezione Frosinone. Le offerte verranno utilizzate per salvare gli animali seguiti dalla sezione, per le spese mediche e per l’acquisto di cibo per tutti gli altri casi di animali salvati dalla strada.

CONTO CORRENTE POSTALE

Compila un bollettino postale in posta
inserendo l'importo e la causale "offerta OIPA sezione Frosinone"
su conto corrente:
n° 43 03 52 03
intestato a:
OIPA Italia

BONIFICO BANCARIO

Effettua un bonifico con l'importo dell'offerta con la causale "offerta OIPA sezione Frosinone" sul conto corrente:
n. 43 03 52 03 banco posta
Codice IBAN:
IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203
BIC/SWIFT:
BPPIITRRXXX

ASSEGNO

Invia un assegno non trasferibile con l'importo a:
OIPA Italia
via Gian Battista Brocchi 11
20131 Milano

CARTA DI CREDITO E PAY PAL

Per donazioni continuative, cliccare su "Imposta come donazione mensile"
sotto l'importo da indicare

LE ATTIVITA' DELLA SEZIONE

Di seguito riportiamo solo alcuni esempi di quanto svolto dai volontari, per saperne di più puoi contattare la sezione ai recapiti sopra riportati
blog-grid

Oggi desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto con preziose donazioni la piccola Bamby, cucciola recuperata durante la notte dai volontari dell’OIPA di Frosinone. Travolta da un’auto, Bamby zoppicava spaurita per la strada con un arto f...

Continua a leggere
blog-grid

Nessuno si è fermato a prestare aiuto al piccolo Scheggia, tanto che quando i volontari dell’OIPA di Frosinone l’hanno avvistato sul ciglio di una strada provinciale, era agonizzante a terra riverso in una pozza di sangue. Investito senza ricevere al...

Continua a leggere
blog-grid

  Neve era uno splendido meticcio bianco che fino a pochi giorni fa viveva per le strade Cervaro, nel Frusinate. Abbandonato dal suo proprietario, il cagnone, bianco come la neve, era stata adottato dalla comunità. Tutta la città si prendeva cura d...

Continua a leggere