L'OIPA NAPOLI RECUPERA DIVERSI ANIMALI AD ACERRA

Il giorno 20 giugno 2009 verso le ore 10:30, ci siamo recati in località Acerra per effettuare un controllo di una segnalazione di maltrattamento nei confronti di due cani. Ci siamo recati all'indirizzo della segnalazione dove abbiamo trovato 2 cani che non risultavano maltrattati, i cani stavano bene fisicamente, avevano un riparo, acqua e cibo a volontà, erano giocherelloni e vivaci. Però non avevano un padrone, essendo randagi in compagni di una gatta con 2 cuccioli.

La stessa persona che li cura, residente nel palazzo, in seguito ad un colloquio con noi, ha deciso di tenerseli ed al più presto li andrà a microchippare.

Uscendo dal palazzo più in là abbiamo notato un tavolino con diverse gabbiette e mentre ci siamo avvicinati abbiamo notato che gli uccellini presenti all'interno erano cardellini di specie protetta di fauna selvatica, proprietà dello stato italiano.

I volatili erano 15 e sono stati dati in affidamento perchè non riuscivano a volare, ma non appena riusciremo con le nostre cure a farli riprendere, potranno riprendere il volo e verranno liberati in zone boschive.

Sempre ad Acerra, nella zona del mercato, abbiamo notato all'entrata principale alcune gabbie di proprietà di un ragazzo che alla nostra vista è scappato lasciando 4 conigli ed una coppia di uccellini bengalini. Sul luogo era presente la polizia locale, ma è stato inutile poter effettuare il riconoscimento del ragazzo, i conigli e i bengalini sono stati dati in affidamento perchè ancora molto piccoli.

Ai ritrovamenti erano presenti il comandante delle guardie zoofile Costa Carlo, la guardia Crocetti Francesca, gli operatori zoofili Cielo Mauro e Varriale Alessandro.

Il coordinatore OIPA della vigilanza
Nucleo provinciale di napoli
Carlo Costa