CONTROLLO DELLE GUARDIE OIPA NAPOLI A CASTELLO DI CISTERNA

Il giorno 18 luglio 2009 ci siamo recati a Castello di Cisterna dopo la segnalazione che ci è pervenuta il giorno 14 luglio in cui ci veniva segnalato un cane tenuto a catena da diversi anni senza riparo.

Arrivati sul posto alle ore 09:50 siamo stati ricevuti dalla famiglia detentrice del cane. Siamo stati accolti ed invitati a vederlo in prima persona.
Lo abbiamo trovato legato con una corda corta. I padroni ci hanno spiegato che veniva lasciato libero la notte e che veniva tenuto legato solamente di mattina dato che avevano una bimba piccola ed erano intimoriti che lo stuzzicasse.

Il cane non aveva un riparo idoneo, l'ambiente era abbastanza pulito dato che non vi erano presenti nè feci e nè puzza di urina e accanto alla cuccia era presente una ciotola di acqua e cibo. Tirando le somme il cane stava bene anche se aveva i suoi 10 anni, non possedeva microchip, ma era vaccinato.
Abbiamo detto alla famiglia che dovevano portare il cane all' asl veterinaria di competenza per microchipparlo, di allungare la corda in modo adeguato per permettere al cane di potersi muovere e di mettergli una cuccia idonea che avremmo successivamente controllato..

La famiglia possedeva anche alcuni conigli tenuti in gabbie idonee, con la raccolta separata di feci e urina, e anche diverse galline. Sono stati inviatati da noi a dichiararle all'asl per la legge sull'aviaria.
Presenti al controllo i seguenti volontari che io ringrazio sempre per il tempo che dedicano all'organizzazione:
opz. Varriale Alessandro, opz. Cielo Mauro, opz. Scognamiglio Salvatore ed il coordinatore delle guardie Carlo Costa.

Il Coordinatore della Vigilanza
Sez. OIPA Napoli e Provincia
Carlo COSTA