SVENTATO UN ILLECITO AMBIENTALE

Lo scorso 4 settembre le guardie ittiche Montesano Maurizio, Costa Carlo, Centola Benedetto, Adamo Giovanni mentre erano impegnate ad effettuare controlli di vigilanza ittica per contrastare il fenomeno della pesca abusiva nelle acque interne della provincia di Napoli, adiacente al lago Lucrino situato nel territorio provinciale, lungo la barriera protettiva adiacente ai cassonetti per la raccolta di rifiuti notavamo un furgone che scaricava abusivamente materiale di scarto  edile violando le leggi vigenti in materia.
Ci siamo fermati,  e dopo esserci qualificati nonostante indossavamo pettorine di riconoscimento con la dicitura “guardie ittiche OIPA” abbiamo chiesto un documento di riconoscimento della persona.
A tale richiesta la persona ci ha risposto di essere sprovvisto di documenti personali.
Abbiamo subito avvertito il 112 per poter effettuare il riconoscimento della persona e mentre si aspettava l’arrivo della radiomobile si invitava la persona stessa a ricaricare il materiale scaricato nuovamente nel furgone.
Arrivati i carabinieri della compagnia di Monte Ruscello siamo riusciti ad identificare la persona mediante patente di guida portata dai parenti sul posto.
In seguito abbiamo compilato in presenza dei carabinieri e del trasgressore il nostro verbale di controllo che però si è rifiutato di firmare.
I carabinieri hanno così condotto il trasgressore in caserma per lo svolgimento delle proprie competenze.

Il Coordinatore della Vigilanza OIPA
Nucleo Operativo Provinciale di Napoli
Carlo COSTA