L'OIPA PESARO ATTIVA PER I CANILI BISOGNOSI. AIUTALA ANCHE TU!


La nostra sezione ha aumentato il numero di volontari, ora siamo in più di 20, e principalmente ci turniamo al Canile Comunale di Santa Veneranda dove giornalmente ci rechiamo a far uscire i cani dai loro box.
Riusciamo a portar fuori i cani 2 volte alla settimana, che per noi è un grande traguardo.
Continuamo inoltre il progetto in collaborazione col Centro Servizi Volontariato di cui vi avevo già parlato, grazie al quale in questi 3 anni una cinquantina di ragazzi delle scuole superiori hanno potuto fare un’esperienza di volontariato al canile, sotto la supervisione della nostra sezione. Periodicamente organizziamo dei tavoli informativi, con i fondi raccolti l’anno scorso abbiamo comprato 30 ceste di plastica per il canile, collari antiparassitari e altri materiali utili.

Progetto "Riscaldiamo il canile di Santa Verarda"
In questo momento abbiamo un grande progetto: riscaldare i 24 box di cemento che ospitano i cani più anziani del canile. Una nostra volontaria ha ottenuto da una ditta che vende lampade termoelettriche un preventivo molto favorevole, con 1200 euro (escluso l’elettricista) dovremmo farcela. Ci stiamo organizzando proprio in questi giorni per mettere in piedi una raccolta fondi, sperando nel Natale… ma se qualcuno volesse aiutarci:

AIUTO PER OIPA PESARO!
Fate una donazione per l’OIPA sezione Pesaro. Le offerte verranno utilizzate per il progetto "Riscaldiamo il canile di S.Verarda"
Fate un’offerta all’OIPA sul c/c n. 43035203 intestato a OIPA Italia
oppure con un bonifico bancario sul conto corrente n° 43 03 52 03 banco posta Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203
specificando nella causale “per il canile - OIPA Pesaro ”.
Potete anche aiutare la sezione donando direttamente cibo e medicinali, contattare Simona Congiu - Tel. 339 4849243 - pesarourbino@oipa.org

Oltre al canile, che ci impegna moltissimo, cerchiamo di occuparci anche di altro, e a questo proposito negli ultimi mesi è nata una bella collaborazione con la sezione locale dell’Enpa e con l’associazione La Lupus i Fabula di Fano. Ci siamo uniti per bloccare la cattura e soppressione ad opera del Comune di Pesaro della popolazione di nutrie che abitano una piccola area naturalistica nel Parco Miralfiore, a Pesaro. Abbiamo fatto un censimento e presentato un progetto alternativo alla soppressione (che oltretutto è contro il Regolamento Comunale di Tutela Animali dello stesso Comune), che stanno valutando.
In questo momento la situazione è ferma…abbiamo anche realizzato una pagina informativa al riguardo su internet:
http://sites.google.com/site/progettonutrie/

Un’altra questione che stiamo seguendo in collaborazione con Enpa Pesaro e La Lupus i Fabula è quella del canile privato Volpetella di Cagli. In seguito a una richiesta di aiuto di alcune volontarie a cui il proprietario del canile ha proibito l’ingresso abbiamo mandato una lettera congiunta con allegata l’Ordinanza Martini che spiega che un canile deve permettere l’accesso ai volontari. E’ una piccola cosa, ma la nostra intenzione è di far sentire che ci siamo e non siamo disposti a lasciare che la situazione rimanga la stessa. Agire in maniera più radicale è molto difficile perché la situazione è già ben nota alle autorità locali che non hanno fatto nulla, dato che il canile era anche stato messo sotto sequestro ma poi restituito allo stesso proprietario.

Nel frattempo una decina di noi sta seguendo il corso per diventare gez, nella speranza poi, di poter fare qualcosa di più anche per questa situazione.

Ricordo il nostro sito internet:
http://canipesaro.jimdo.com/

E questa la nostra pagina facebook:
http://www.facebook.com/#/pages/OIPA-Sezione-di-Pesaro-
Urbino/149967790408?ref=ts


Simona Congiu
Delegata OIPA Pesaro