RESOCONTO MAGGIO 2008

Principalmente noi operiamo all’interno del canile comunale, occupandoci soprattutto di far uscire i cani dai loro box e farli sgambare nei recinti grandi, cosa di cui hanno immenso bisogno. Oltre a questo cerchiamo di inserire più annunci possibile tramite internet, e in questo modo a gennaio abbiamo trovato casa a Liz, un’anziana barboncina che altrimenti non avrebbe resistito a lungo al freddo dell’inverno, dato che aveva già avuto un brutto attacco dal quale si era ripresa per miracolo. Fortunatamente una bellissima famiglia ha risposto al nostro appello e così il 2 gennaio siamo partiti alla volta di Pavia per portare Liz nella sua nuova casa. Tutt’ora ci teniamo in contatto, e ci raccontano di volta in volta su come Liz sia rifiorita.
Appena aperta la sezione abbiamo subito organizzato alcuni tavoli informativi, abbiamo esordito con uno stand in occasione della giornata contro gli allevamenti da pelliccia. Con i fondi raccolti abbiamo acquistato coperte e cibo per i cani del canile, e sostenuto le spese del viaggio Pesaro-Pavia per portare Liz nella sua nuova casa.

Il secondo passo è stato quello di iscrivere la delegazione al Centro Servizi Volontariato e aderire al progetto "Volontaria…mente", un ‘iniziativa che ha lo scopo di promuovere il volontariato tra i giovani delle scuole superiori, facendo conoscere loro le varie associazioni e, scegliendone una, dandogli la possibilità di aiutarla partecipando ad uno stage. Per noi è stata una bellissima esperienza andare a raccontare alle varie classi di due istituti superiori cos’è l’OIPA, quali sono le tematiche animaliste che sosteniamo e cosa avrebbe potuto fare ognuno di loro per aiutare gli animali. Siamo stati anche positivamente coinvolti dal progetto dello stage, dato che una ventina di ragazzi ha scelto con molto entusiasmo di lavorare con noi, i quali prima hanno partecipato ad un corso di formazione OIPA interno e poi hanno portato le conoscenze acquisite sul campo direttamente al canile.

Quest’esperienza ci ha fatto capire che il lavoro in termini di informazione è ancora lungo (la maggior parte dei ragazzi non conosceva la parola “vivisezione”, e neanche era al corrente dell’esistenza di un canile nella loro città) ma anche che gli adolescenti, se li si riesce a coinvolgere, mostrano estrema sensibilità ed entusiasmo. Dal canto nostro vogliamo continuare a impegnarci in questa direzione.
Attualmente stiamo lavorando alla realizzazione di un sito della nostra sezione, e proprio in questi giorni siamo riusciti a fare dei passi importanti per coronare un nostro sogno: una mostra fotografica sui cani del canile. Infatti una fotografa di Firenze si è generosamente prestata ad immortalare i “nostri” angeli, e così abbiamo chiesto e ottenuto il patrocinio del comune per la realizzazione della mostra, che dovrebbe tenersi verso la fine dell’estate...
Abbiamo ancora tante idee ma purtroppo siamo molto pochi, per questo ora ci concentreremo sulla ricerca di nuovi volontari che ci aiutino in tutte le nostre attività.

Simona Congiu
Delegata OIPA Pesaro Urbino