VOLANTINAGGI CONTRO IL CIRCO CHE UTILIZZA GLI ANIMALI

VOLANTINAGGI CONTRO IL CIRCO CHE UTILIZZA GLI ANIMALI
American Circus, Eur - Roma
9,10, 16 e 17 gennaio 2010

Per due week end consecutivi abbiamo svolto dei volantinaggi autorizzati proprio davanti al cancello di ingresso del Circo Togni (American Circus). Questo circo utilizza animali per i propri spettacoli, elefanti compresi, e per questo motivo non può essere chiamato “spettacolo”, e tanto meno “cultura”.

Abbiamo distribuito circa 1500 volantini alla gente che, più o meno inconsapevolmente, accompagnava i propri bambini a vedere quello che ancor oggi è considerato uno spettacolo allegro, divertente e persino educativo.

Nel nostro volantino abbiamo invece evidenziato come al contrario vedere animali violentati nella loro natura di creature libere, per di più abituate a spazi sconfinati come le savana africana, non sia affatto educativo per i bambini, i quali vengono così assuefatti fin dalla tenera età all’idea che sia giusto adoperare la violenza nei confronti di esseri indifesi per fargli compiere ridicoli esercizi e piegarli alla nostra volontà per puro divertimento. Una vita caratterizzata da privazioni, terrore, paura, tortura fisica e psicologica: questo è ciò a cui vengono condannati elefanti, tigri e tanti altri animali per il solo scopo di vederli saltellare su uno sgabello e .. farsi due risate per un paio d’ore.

La cosa che più ci ha colpito è non tanto la totale indifferenza delle persone al nostro messaggio, in quanto una buona metà di loro era consapevole della triste realtà che  rappresenta il circo per gli animali che ne sono vittime, bensì il fatto che, nonostante questo, avessero ugualmente deciso di portare il proprio figlio al circo (“l’ho fatto per il bimbo”) !!

Questa amara constatazione ci da un’indicazione molto precisa circa la direzione da intraprendere nella nostra azione di sensibilizzazione futura: occorre essere più incisivi con un’informazione massiccia e martellante nell’ambiente scolastico. Ossia nel luogo in cui i bambini si formano, complici anche gli insegnanti, l’idea che il circo sia un qualcosa di bello e divertentissimo. .....Figuriamoci !!

La frase che infatti non ci stancavamo di ripetere alla gente che entrava, e riportata anche nel nostro volantino: SE vostro figlio SAPESSE veramente cosa fanno agli animali del circo VI CHIEDEREBBE DI NON PORTARLO A VEDERLI SOFFRIRE COSI’!!”.

Giovanna Di Stefano
Resp. Campagne OIPA