DOMENICA 29 GIUGNO 2008 - TORNEO DI BEACH VOLLEY
CONTRO L’ABBANDONO DI ANIMALI


Un modo sicuramente diverso per trascorrere la giornata del patrono di Roma, S. Pietro e Paolo, che cade il 29 giugno. E’ proprio con la fine di giugno/inizio luglio che la maggior parte delle famiglie si appresta a partire dalle città verso mare o montagna; carichi di bagagli, di ogni accessorio e comfort, che non possono mancare. Ma il cane…no, quello no, pare che sia un impiccio, e per alcuni addirittura un semplice oggetto. A tal punto da arrivare ad abbandonarlo lasciandolo da qualche parte, tanto poi ‘si arrangerà’.

Tutti sanno che il cane non si arrangerà affatto.
Animale sociale per definizione soffrirà moltissimo non vedendo più, da un momento all’altro, inspiegabilmente, quella che lui considerava la sua famiglia. Poi  triste, spaventato, depresso, indebolito da fame, caldo e sete si lascerà morire o peggio sarà vittima di un incidente.
Ogni anno in Italia vengono abbandonati 150.000 cani e 200.000 gatti.

Per informare su questo fenomeno purtroppo tuttora dilagante in Italia si è svolta una giornata-evento, organizzata da We have a dream in collaborazione con OIPA, con un torneo un torneo di beach volley, presso un grande centro sportivo di Roma. L’obiettivo era appunto sensibilizzare sul tema dell’abbandono: un volantino realizzato appositamente e 4 pannelli espositivi hanno illustrato questa realtà a chi non la conosceva a fondo, non mancando di dare qualche utile consiglio, primo tra tutti quello di non comprare mai un animale, ma di adottarlo!
Le 10 squadre iscritte hanno cominciato a giocare le partite la mattina e poi, dopo un succulento intermezzo vegetariano, continuato il pomeriggio fino alla premiazione finale. Nell’area a disposizione c’eravamo noi con il nostro tavolo, il canile Il Faro, che sosteniamo, oltre naturalmente all’ass.ne wehaveadream nonchè i 5 sostenitori dell’evento.
Grazie a tutti, organizzatori, sostenitori, pubblico e soprattutto volontari per aver reso possibile questa giornata!

Giovanna Di StefanoUn modo sicuramente diverso per trascorrere la giornata del patrono di Roma, S. Pietro e Paolo, che cade il 29 giugno. E’ proprio con la fine di giugno/inizio luglio che la maggior parte delle famiglie si appresta a partire dalle città verso mare o montagna; carichi di bagagli, di ogni accessorio e comfort, che non possono mancare. Ma il cane…no, quello no, pare che sia un impiccio, e per alcuni addirittura un semplice oggetto. A tal punto da arrivare ad abbandonarlo lasciandolo da qualche parte, tanto poi ‘si arrangerà’.
Tutti sanno che il cane non si arrangerà affatto.

Animale sociale per definizione soffrirà moltissimo non vedendo più, da un momento all’altro, inspiegabilmente, quella che lui considerava la sua famiglia. Poi  triste, spaventato, depresso, indebolito da fame, caldo e sete si lascerà morire o peggio sarà vittima di un incidente.
Ogni anno in Italia vengono abbandonati 150.000 cani e 200.000 gatti.

Per informare su questo fenomeno purtroppo tuttora dilagante in Italia si è svolta una giornata-evento, organizzata da We have a dream in collaborazione con OIPA, con un torneo un torneo di beach volley, presso un grande centro sportivo di Roma. L’obiettivo era appunto sensibilizzare sul tema dell’abbandono: un volantino realizzato appositamente e 4 pannelli espositivi hanno illustrato questa realtà a chi non la conosceva a fondo, non mancando di dare qualche utile consiglio, primo tra tutti quello di non comprare mai un animale, ma di adottarlo!
Le 10 squadre iscritte hanno cominciato a giocare le partite la mattina e poi, dopo un succulento intermezzo vegetariano, continuato il pomeriggio fino alla premiazione finale. Nell’area a disposizione c’eravamo noi con il nostro tavolo, il canile Il Faro, che sosteniamo, oltre naturalmente all’ass.ne wehaveadream nonchè i 5 sostenitori dell’evento.
Grazie a tutti, organizzatori, sostenitori, pubblico e soprattutto volontari per aver reso possibile questa giornata!

Giovanna Di Stefano
vice delegata OIPA sezione Roma