OIPA












Utilità



Gli altri siti OIPA


Guardie zoofile


OIPA Internazionale


Medici Internazionali


Ricerca senza Animali


Appelli per gli animali


Animalismo











Iscriviti al canale

You tube OIPA



PRESIDIO CONTRO LE PELLICCE

Il presidio è stato fatto a Piazza del Popolo, uno dei posti più frequentati di Roma, soprattutto il sabato pomeriggio. Infatti sono stati moltissimi i volantini distribuiti: circa 1.500!

Tante sono state le persone a cui abbiamo detto che la pelliccia non è più di moda. Soprattutto, abbiamo detto che "anche" il collo dei giacconi è di pelliccia. Spesso si pensa che non lo sia perchè "Costa troppo poco per essere pelliccia vera!", senza pensare che si tratta di pelliccia di cane o di gatto prodotti in Cina.

Negli ultimi anni, infatti, la pelliccia aveva perso quel fascino che la contraddistingueva in termini di status symbol, fenomeno dovuto in gran parte al lavoro svolto dalle associazioni animaliste che hanno mostrato cosa effettivamente si nasconde dietro certi capi tanto desiderati da molte donne. Nei corsi e ricorsi della moda le grandi case sartoriali cercano continuamente di cancellare decenni di cultura animalista.

Ecco quindi che, a ogni lancio delle nuove collezioni autunno-inverno, c’è sempre chi punta a reintrodurre l’uso della pelliccia, sdogandola sottoforma di stole, mantelle, ponchos, coprispalle, colli, sciarpe, borse, cappelli, colbacchi, scaldamuscoli, guanti e cinture, fino ad arrivare a portachiavi e porta cellulari.
Quella che altro non è se non la pelle di un povero animale, viene così inserita in oggetti legati al quotidiano, di fatto “normalizzandola”, allontanando sempre più l’attenzione del consumatore dal percorso tragico che l’ha prodotta.

Tramite volantini, cartelloni, striscioni e slogan abbiamo informato i passanti che anche il collo dei cappotti è di pelliccia vera ed abbiamo consigliato di controllare le etichette. Il nostro intento è andato a buon fine, visto che un ragazzo ha staccato il collo di pelliccia che aveva sul giaccone ed una signora ci ha portato la sua pelliccia chiedendoci di buttarla per lei.

Questa è stata l'occasione anche per raccogliere firme per la petizione sul divieto degli allevamenti degli animali da pelliccia. Sono stati tantissime, soprattutto ragazzi, le persone che, in circa tre ore, hanno firmato: circa 300.
Vista la vicinanza della Pasqua, avevamo anche gadget pasquali ed animaletti di cioccolato fondente derivante dal Commercio Equo e Solidale.

Francesca Lavarini
Delegata OIPA Roma





Organizzazione Internazionale Protezione Animali

Organizzazione Non Governativa (ONG) affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione (DPI)
e al Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC) dell’ONU

OIPA Italia Onlus
Codice fiscale 97229260159
Riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente (DM del 1/8/07 pubblicato sulla GU 196 del 24/8/07)
Sede legale e amministrativa: via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano - Tel. 02 6427882 – Fax 02 99980650
Sede amministrativa: via Albalonga 23 - 00183 Roma - Tel. 06 93572502 – Fax 06 93572503
info@oipa.orgwww.oipa.org