L'OIPA SALVA DA UN TUNNEL UNA MAMMA CON I SUOI CUCCIOLI


Dopo varie segnalazioni alla polizia municipale di Castel Nuovo di Porto ( RM ) rimaste senza seguito, le Guardie Zoofile dell'Oipa del Nucleo provinciale di Roma sono intervenute al fine di verificare la situazione.

L'intervento inizia alle ore 14.00 circa, le guardie scoprono un buco-tunnel fatto di terra e fango a ridosso dei binari di un treno, evidentemente scavato dalla mamma cagna come ricovero per proteggere i propri cuccioli.

Aiutati da alcuni volontari le Guardie iniziano ad estrarre dal tunnel i cuccioli più piccoli ed in evidente stato di difficoltà, usando degli scatoloni come primo  e momentaneo riparo.

L'operazione più complicata era quella di prendere la madre dei cuccioli, spaventata e quindi diffidente.

Le Guardie visto la cattiva visibilità dettata dal crepuscolo, decidono di chiamare in ausilio i Carabinieri della Stazione di Castel Nuovo, che arrivano con una gazzella in una decina di minuti.
 
L' intervento dei Carabinieri permette alle Guardie di portere a termine l'estrazione dell'ultimo cane ancora intrappolato nel buco-tunnel, e di iniziare la ricerca della madre.

In accordo con i Carabinieri, le Guardie decidono di far intervenire un medico della Asl per sedare il cane e portarlo in un riparo sicuro e ricongiungerla dai suoi piccoli. 

Purtroppo  l'arrivo tardivo, ( nonostante le molteplici telefonate di sollecitare l'intervento da parte delle Guardie e dei Carabinieri )  alle ore 19.00 del medico della Asl Dott Pezzato, proveniente da Bracciano vanificava al momento l'operazione di recupero.

L'intervento per sedare la madre con il medico della Asl, si svolgerà Martedi 17 p.v. 

L'operazione è stata ben eseguita dagli  Agenti Guardie Zoofile Alfredo Parlavecchio, Federica Iacoponi e Federica Lattanzi.