18 APRILE 2009, PIAZZA DEL POPOLO, ROMA
TAVOLO INFORMATIVO SUL VEGETARISMO


Dopo due recenti sit-in in questa location, sembra proprio che ormai l’OIPA di Roma abbia ‘adottato’ Piazza del Popolo, centralissimo punto di passaggio dei romani per lo ‘struscio’ del sabato pomeriggio, per far passare il nostro importantissimo messaggio contro lo sfruttamento e l’uccisione di animali, a favore della cultura del vegetarianismo e di uno stile di vita che li rispetti e li consideri esseri senzienti, e non carne da macello…

Questa volta la fortunata concomitanza con un evento organizzato da WWF, nella medesima piazza, dal titolo ‘contro i cambiamenti climatici’ ci ha fatto enorme gioco, sia perché abbiamo usufruito del pubblico accorso nella piazza appositamente per l’evento del WWF - che prevedeva l’esposizione e la vendita di bellissimi panda in cartapesta per la gioia dei bambini - sia perché abbiamo potuto insistere con maggior efficacia sull’aspetto ecologico della dieta VEG.

Il nostro striscione “DIVENTA VEGETARIANO E SALVERAI IL PIANETA” infatti sembrava quasi più rivolto allo staff, molto numeroso, del WWF e al ‘loro’ pubblico, che non ai passanti, sicuramente più distratti e meno preparati sul tema.



Un ragazzo del WWF si è avvicinato al nostro tavolo chiedendo informazioni e rendendosi disposto a collaborare anche ‘solo’ facendosi portavoce  di questa tematica all’interno della sua associazione. Sappiamo che non è l’unico a farlo, ma sappiamo anche che i risultati ancora non sono soddisfacenti e che le associazioni ambientaliste non prendono coraggio per dichiarare apertamente quello che è un semplice dato di fatto: un vegetariano impatta sulle risorse del nostro pianeta 10 volte meno di un onnivoro; un vegano 20 volte meno.

Quanti più ambientalisti diventeranno consapevoli degli effetti disastrosi del mangiare carne, e si responsabilizzeranno in questo senso, tante più voci ci saranno nelle associazioni ambientaliste che si spenderanno, indirettamente, a favore degli animali. Sarebbe una forza trainante di proporzioni enormi per la nostra causa animalista, che è quella di non mangiare animali prima di tutto perché sono esseri senzienti, che hanno diritto a vivere in libertà e con dignità, e che nessuno può rinchiudere, sfruttare e torturare per squallidi profitti.

OIPA Italia Onlus
Sezione Roma
Giovanna Di Stefano
Delegata Roma e Provincia
Mail: roma@oipa.org
Cell: 329.7325187
www.oipa.org