IL VOLO DI LUNA: ANCHE A 3 ZAMPE SI RIESCE A PLANARE – OIPA ITALIA