Chi abbandona un animale compie un gesto non solo crudele ed eticamente inqualificabile, ma anche un reato penale, eppure rattrista constatare che l’abbandono è un fenomeno che continua a verificarsi, anche in grandi città metropolitane come Milano, dove la sensibilità e il rispetto nei confronti degli animali sembra più spiccata tra la cittadinanza piuttosto che nelle istituzioni preposte a proteggerli. Accade infatti tante volte che le stesse, seppur interpellate, demandino ai cittadini e ai volontari delle associazioni la gestione di emergenze che, invece, dovrebbero essere gestite diversamente e con maggiore responsabilità da parte degli enti competenti.

Come accaduto nel caso di tre porcellini d’India ritrovati pochi giorni fa al parco comunale in via De Pretis, a Milano. Molto probabilmente abbandonati dopo essere stati acquistati con superficialità e mancata consapevolezza sulla loro natura e le loro esigenze, come spesso accade  quando si comprano animali esotici, in tanti si sono mobilitati a segnalare la loro presenza a varie associazioni e istituzioni, ma se oggi sono in salvo è solo grazie alla sensibilità di numerosi cittadini che hanno provveduto a fornirgli del cibo affinché potessero sopravvivere e agli Angeli blu dell’OIPA di Milano, prontamente intervenuti per recuperarli non appena hanno ricevuto la segnalazione. Essendo  domestici, non avrebbero avuto alcuna chance di cavarsela abbandonati in natura.

L’intervento di recupero non è stato affatto semplice e si è protratto per ben tre giorni, ma grazie alla tenacia e alla pazienza degli Angeli blu di Milano, determinati a potarli in salvo, i tre porcellini d’India ora sono al sicuro presso la fattoria “L’anello del Re Salomone”, a cui i volontari dell’OIPA sono grati per la preziosa collaborazione.

Battezzati Noche, Pistacchio e Cremino, a breve saranno castrati e saranno pronti per trovare una famiglia. Chi desiderasse adottarli può farsi avanti contattando la sezione dell’OIPA di Milano.

Info: Francesca Collodoro, Delegata OIPA Milano e provincia, Tel. 3467032533; milano@oipa.org