Vi avevamo già aggiornato sul miglioramento del suo stato di salute: Simba, cucciolo soccorso ad appena 3 mesi di vita dai volontari dell’OIPA di Avellino, era scampato alla morte grazie al sostegno di chi ha contribuito alle sue cure. Oggi siamo felici di darvi un’altra bellissima notizia, il lieto fine tanto atteso. Adottato da una coppia di ragazzi insieme ad una “sorellina” a 4 zampe, oggi Simba è finalmente un cucciolo felice e sereno.

La fame, la sete e forse anche la violenza che ha conosciuto appena nato è orami soltanto un brutto ricordo, perché grazie all’impegno dei volontari dell’OIPA di Avellino e di tutti coloro che hanno seguito con emozione la sua storia, aiutandolo a guarire, Simba ha potuto andare incontro ad un destino diverso da quello che, inizialmente, era stato scritto per lui.

Grazie a tutti!

4 maggio – LA CARICA E L’ENERGIA DI SIMBA: UN TRAGUARDO RAGGIUNTO CON IL VOSTRO PREZIOSISSIMO AIUTO

[cs_video column_size=”1/1″ video_url=”https://www.youtube.com/watch?v=CdKbPOl_UpM&t=3s” video_width=”500″ video_height=”250″][/cs_video]

Ricordate il piccolo Simba? Quando l’abbiamo lasciato era in fin di vita, appena soccorso dai volontari dell’OIPA di Avellino. Notato mentre facevano il giro quotidiano per sfamare i randagi che accudiscono sul territorio, il piccolo, appena 3 mesi, era agonizzante a terra, tremante e spaventatissimo.

Grazie al sostegno di tantissimi fra voi che hanno seguito la sua storia, donando preziosi aiuti per le sue cure, oggi Simba è fuori pericolo e, finalmente, si affaccia alla vita con tutta la curiosità e la carica di energia che contraddistingue i cuccioli. E’ ancora ricoverato, ma sta molto meglio: le ferite sono state curate, mangia con grande appetito e ha recuperato tutte le sue forze; sta seguendo ancora la terapia per la rogna ed è in attesa di una visita ortopedica perché da una radiografia effettuata ad un arto posteriore che poggia senza scaricare il peso, è emersa una frattura calcificata male.

Nel frattempo, gli angeli blu dell’OIPA di Avellino stanno già cercando una famiglia per lui, dopo tanto dolore e sofferenza, Simba si merita una vita meravigliosa.

Info: Valeria Tassara, Vice delegata OIPA Avellino e provincia; Tel. 342 1246253; vice-avellino@oipa.org

LA STORIA DI SIMBA

25 marzo 2020 – RECUPERATO IN GRAVISSIME CONDIZIONI DAI VOLONTARI DELL’OIPA DI AVELLINO, SIMBA, CUCCIOLO DI 3 MESI, STA LOTTANDO PER LA VITA. NON LASCIAMOLO SOLO!

[cs_video column_size=”1/1″ video_url=”https://www.youtube.com/watch?v=u7d_n_Gn0kM&feature=youtu.be” video_width=”500″ video_height=”250″][/cs_video]

“I cani randagi non cadono dal cielo. Sono il risultato della pigrizia, dell’indifferenza e dell’ignoranza di una società crudele e malata. Quando diventano un problema, ciò è dovuto alla nostra ignoranza e alla nostra mancanza di compassione”. Mahatma Gandhi, “Young India“, 11 novembre 1926.

Non sappiamo perché il piccolo Simba sia stato aggredito da un altro cane, sappiamo solo che stava morendo, solo, al freddo, senza aiuti, in un territorio dove il randagismo è ancora una piaga, un problema serio, che mette a repentaglio non solo la vita dei cani, ma anche la salute pubblica.
Soccorso dai volontari dell’OIPA di Avellino che, anche in questo periodo di grande difficoltà, escono con tutte le misure di sicurezza per accudire diversi gruppi di randagi, Simba non è ancora fuori pericolo e sta lottando per sopravvivere.

Notato mentre facevano il giro quotidiano per sfamare i cani che accudiscono sul territorio, il piccolo era agonizzante a terra, tremante e spaventatissimo. Immediata è scattata la corsa alla clinica veterinaria, distante ben 124 km dal luogo di ritrovamento del piccolo, l’unica aperta di domenica h24.

Febbre alta, rogna e due profondi buchi sul corpicino che fanno pensare ad un’aggressione da parte di un altro cane: disidrato e debolissimo, Simba è stato ricoverato d’urgenza e messo sotto flebo. Secondo i veterinari, si trovava in quelle condizioni già da due giorni e aveva perso molto sangue.

Le prime 48 ore di ricovero sono state cruciali per scongiurare il peggio e la preoccupazione è ancora tanta. Ancora ricoverato, il cucciolo sta seguendo una cura antibiotica e antidolorifica ed è in prognosi riservata. Le sue condizioni al momento sono stabili, sta mangiando e mostra una grande voglia di vivere, ma viste le infezioni in corso, deve stare ancora sotto stretta osservazione.

Non lasciamolo solo, facciamo il tifo per lui! Simba ha bisogno di tutto il nostro aiuto.

Per informazioni su Simba: Valeria Tassara, Vice delegata OIPA Avellino e provincia; Tel. 342 1246253; vice-avellino@oipa.org

COME AIUTARE SIMBA DI AVELLINO

CONTO CORRENTE POSTALE Vai in posta e compila un bollettino postale inserendo l’importo e la causale “Offerta Simba – OIPA Avellino” su c/c n.43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia

BONIFICO BANCARIO Effettua un bonifico con l’importo sul conto corrente n.43 03 52 03 banco posta Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203 BIC/SWIFT (per bonifico estero) BPPIITRRXXX con la causale “Offerta Simba – OIPA Avellino”

ASSEGNO Invia un assegno bancario non trasferibile intestato a OIPA Italia a: OIPA Italia – via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano

CARTA DI CREDITO Solo per il pagamento con CARTA DI CREDITO cliccate il tasto INVIA LA DONAZIONE, e all’interno della pagina immettere l’offerta

[gallery_bank type=”images” format=”masonry” title=”true” desc=”false” responsive=”true” display=”all” sort_by=”random” animation_effect=”bounce” album_title=”true” album_id=”0″]