Erano in tre, uno non ce l’ha fatta, troppo debole per sopravvivere senza il calore materno, troppo fragile per sopravvivere a chi con violenza e bieca ignoranza, si sente in diritto di annientare la vita dei più indifesi.
Buttati appena nati in un cassonetto di rifiuti, proprio accanto al canile dove operano i volontari dell’OIPA dell’Aquila, questi piccoli sono sopravvissuti solo grazie alle loro cure.

 

Allatti ogni tre ore per quasi un mese, dopo tanta fatica e notti in bianco passate a scaldare il latte e massaggiare i loro pancini, Rocco e Fiocco sono riusciti a vincere la loro sfida con la vita e, per fortuna, il periodo più delicato e rischioso, è stato superato.

Non è affatto facile avere a che fare con cuccioli di pochi giorni di vita, che dovrebbero essere lasciati accanto alle madri per garantirne la sopravvivenza in un momento così delicato, in cui il latte e il calore materno sono essenziali per nutrirli in modo completo, evitando che siano esposti al rischio di ipotermia e di tante malattie.

E’ sempre un colpo al cuore per i volontari assistere alla morte dei cuccioli che soccombono nonostante le cure profuse. La domanda di fronte a tanta sofferenza è sempre la stessa: perché? Perché quando tutto era evitabile con un po’ di buon senso?

La crudeltà e l’ignoranza umana, però, sembra dilagare senza sosta e ci lascia sempre allibiti quando assistiamo all’abbandono finalizzato a mettere fine a delle piccole vite e a gettare la madre nel più totale sconforto appena dopo una gravidanza. In questo caso molto probabilmente si tratta di una femmina sfruttata per la caccia, visto che i piccoli sono dei mix bracco pointer, futura taglia media.

Ognuno di noi può dare una mano, anche donando il proprio “vizio” giornaliero come caffè o sigarette, potrà far sentire la propria solidarietà a chi si sta occupando con tanta determinazione di salvare delle piccole vite. Sarà un prezioso dono che aiuterà i volontari dell’OIPA a sentirsi meno soli e a coprire i costi per l’acquisto di latte, omogeneizzati, traversine così come le spese veterinarie della profilassi di base (sverminazione, vaccini)

E ovviamente si accettano prenotazioni per l’adozione di Rocco e Fiocco.

Info sulle adozioni: Alessia Rotellini, Vice delegata OIPA L’Aquila, Tel. 347 7654439; vice-laquila@oipa.org;

COME AIUTARE I CUCCIOLI DELL’OIPA DELL’AQUILA

CONTO CORRENTE POSTALE Vai in posta e compila un bollettino postale inserendo l’importo e la causale “Offerta cuccioli – OIPA L’Aquila” su c/c n.43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia

BONIFICO BANCARIO Effettua un bonifico con l’importo sul conto corrente n.43 03 52 03 banco posta Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203 BIC/SWIFT (per bonifico estero) BPPIITRRXXX con la causale “Offerta cuccioli – OIPA L’Aquila”

ASSEGNO Invia un assegno bancario non trasferibile intestato a OIPA Italia a: OIPA Italia – via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano

CARTA DI CREDITO Solo per il pagamento con CARTA DI CREDITO cliccate il tasto INVIA LA DONAZIONE, e all’interno della pagina immettere l’offerta

[gallery_bank type=”images” format=”masonry” title=”true” desc=”false” responsive=”true” display=”all” sort_by=”random” animation_effect=”bounce” album_title=”true” album_id=”0″]