Pioggia, vento e freddo non hanno fermato i volontari dell’OIPA di Termoli, che determinati a recuperare una cucciola che vagava smarrita nelle campagne, sono tornati per ben diciassette giorni consecutivi nella zona boschiva in cui la piccola, intimorita, stazionava senza farsi avvicinare.
Nonostante le avverse condizioni metereologiche e le difficoltà nel conquistare la sua fiducia, gli Angeli blu non si sono persi d’animo, e ogni giorno le hanno portato del cibo facendole capire che nessuno voleva farle del male. Vista l’estrema diffidenza della cucciola, i volontari si sono dovuti attrezzare con una gabbia trappola e, finalmente, al diciassettesimo giorno, dopo numerosi tentativi, sono riusciti a metterla in sicurezza.

Già avvistandola in lontananza avevano notato una stranezza nella sua andatura, ma una volta recuperata, è stato subito evidente lo stato di malformazione delle sue zampine anteriori.
Petite, così hanno deciso di chiamarla, presenta una iperflessione del carpo, ossia una crescita sproporzionata dei legamenti dovuta al suo stato di grave malnutrizione.

Abbandonata a se stessa, la cucciola è riuscita a sopravvivere mangiando avanzi di cibo e gli scarti della cacciagione che trovava nelle campagne. Ma essendo molto giovane, appena 3 mesi, secondo il veterinario che l’ha visitata, dovrebbe riuscire a recuperare una corretta deambulazione con un dieta mirata e con il riposo assoluto, così da non affaticare l’apparato scheletrico.

Dopo circa una decina di giorni dall’inizio di un’alimentazione bilanciata, Petite dovrà essere fasciata così da portare le zampette nella posizione corretta.
Nella speranza di vederla sgambettare al più presto come tutti i cuccioli, i volontari la stanno tenendo al caldo, a riposo presso uno stallo casalingo, seguendo attentamente le prescrizioni veterinarie.

Ogni supporto da chiunque possa offrirlo per le spese e l’accudimento di Petite è ovviamente gradito dai volontari dell’OIPA di Termoli, che ogni giorno assistono tanti randagi in strada senza tirarsi mai indietro di fronte alle emergenze e agli abbandoni che vengono loro segnalati.

Info sugli aiuti da offrire e la futura adozione di Petite

COME AIUTARE PETITE DELL’OIPA DI TERMOLI (CB)

Ogni offerta, che sia grande o piccola, può fare la differenza per una vita. Puoi inviare la tua donazione scegliendo un metodo tra questi:

CONTO CORRENTE POSTALE: vai in posta e compila il bollettino postale (c/c n. 43035203) intestato a “OIPA Italia Odv”, inserendo l’importo desiderato e la causale “Offerta PETITE – OIPA TERMOLI”.

BONIFICO: effettua un bonifico bancario intestato a “OIPA Italia Odv” con l’importo desiderato e la causale “Offerta PETITE – OIPA TERMOLI”. Codice IBAN: IT28P0760101600000043035203. Codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX. Nel caso di bonifico postale (es. BancoPosta), compila il c/c n. 43035203.

ASSEGNO: intesta un assegno bancario non trasferibile a “OIPA Italia Odv” e invialo a: OIPA Italia Odv, Via Gian Battista Brocchi 11, 20131 Milano. Scrivi a segreteria@oipa.org per specificare a quale appello o progetto è destinata l’offerta.

CARTA DI CREDITO / PAY PAL: clicca sul tasto “Invia Donazione”, poi immetti l’importo e seleziona il metodo di trasmissione dell’offerta.