Il mondo venatorio è famoso per le favole che racconta. Favole scientifiche, secondo le quali uccidere animali a fucilate è l’unico modo per proteggere quella natura che tanto dicono di amare. Favole ecologiche, secondo le quali gli animali selvatici sono un enorme problema, poco importa se a introdurli in natura (ibridandoli con specie domestiche) siano stati loro, solo per la gioia di ucciderli.

E poi, le migliori, sono le favole cinofile: quanto amano i loro cani i cacciatori? Solo con la caccia, dicono, i cani posso esprimersi in modo completo. Poco importa se i loro amati cani vengano parcheggiati in serragli la maggior parte del tempo perché se no “perdono l’olfatto per cacciare” E se non funzionano più? E se si “rompono” e non posso più assolvere alla loro funzione di cacciatori? Da amorevoli e compassionevoli esseri umani, i cacciatori non si fanno certo scrupoli a sbattere i loro amati cani per strada. Buttati come si butta un oggetto ormai inutile.

Ecco quanto successo a Jerry: ritrovato vagante, si muoveva perso e confuso sulle strade della provincia di Cosenza. Disidratato, denutrito e debilitato. Non sappiamo da quanto tempo fosse per strada, una strada che non sapeva affrontare perché Jerry è palesemente un cane abituato alle persone e al contatto con loro.

Soccorso e portato in clinica dagli angeli blu dell’OIPA di Cosenza, le sue condizioni di salute erano instabili: oltre alla denutrizione e alla disidratazione, Jerry è risultato bradicardico, con una forte anemia e con le ghiandole ingrossate. Non appena arrivato in clinica ci sono voluti 13 giorni di ricovero e fluidoterapia perché fosse dichiarato ufficialmente fuori pericolo: purtroppo, però, Jerry deve ora affrontare le cure per sconfiggere la Leishmaniosi.

Oggi è al sicuro in uno stallo casalingo con gli angeli blu dell’OIPA di Cosenza, ma ha ancora bisogno di cure per rimettersi completamente e per trovare, finalmente, una famiglia che, questa volta, lo ami e lo rispetti.

Per info ed aiuti: Rosalba Reda, Vice delegata OIPA Cosenza,  Tel. 348 0411693,  vice-cosenza@oipa.org

[cs_services cs_service_type=”modern” cs_service_icon_type=”icon” icon=”Choose Icon” service_bg_imageVPAQvXLPtf=”Browse” service_icon_size=”fa-2x” cs_service_bg_color=”#c7e2e2″ cs_service_postion_modern=”top-left” cs_service_postion_classic=”left” cs_service_title=”OFFERTA JERRY – OIPA COSENZA”]

CONTO CORRENTE POSTALE
Vai in posta e compila un bollettino postale inserendo l’importo e la causale
“OFFERTA JERRY – OIPA COSENZA” su c/c n.43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia

BONIFICO BANCARIO
Effettua un bonifico con l’importo sul conto corrente n.43 03 52 03 banco posta
Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203
BIC/SWIFT (per bonifico estero) BPPIITRRXXX con la causale “OFFERTA JERRY – OIPA COSENZA”

ASSEGNO
Invia un assegno bancario non trasferibile intestato a OIPA Italia a: OIPA Italia – via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano

CARTA DI CREDITO
Solo per il pagamento con CARTA DI CREDITO cliccate il tasto INVIA LA DONAZIONE, e all’interno della pagina immettere l’offerta

[/cs_services]

[gallery_bank type=”images” format=”masonry” title=”true” desc=”false” responsive=”true” display=”all” sort_by=”random” animation_effect=”bounce” album_title=”true” album_id=”0″]