Chi ci segue e ci sostiene da tempo non potrà dimenticare la terribile storia di Elisabetta e Margherita, due cucciole buttate via in una scatola tra i rifiuti, in una zona molto trafficata di Parma. Soccorse dai volontari dell’OIPA, a cui era giunta una segnalazione, le due sorelline guaivano disperate alla ricerca di aiuto.
Qualcuno aveva deciso di lasciarle morire in piena estate, sotto il sole cocente di luglio, solo perché nate con una malformazione congenita. Prive entrambe delle zampette anteriori, le due cagnoline non potevano neanche fuggire dal luogo in cui erano state gettate a morire, alla ricerca di un riparo.

Dal quel giorno sono trascorsi tanti mesi, durante i quali Elisabetta e Margherita sono cresciute, assistite con grande amore dagli Angeli blu dell’OIPA di Parma, che grazie alle preziose donazioni arrivate in loro aiuto hanno potuto garantire a queste due inseparabili sorelline tutta l’assistenza sanitaria di cui avevano bisogno.

Seguite in un percorso mirato di riabilitazione presso una clinica specializzata di Modena, Elisabetta e Margherita sono state dotate in un primo momento di un carrellino che le ha aiutate a rafforzare la muscolatura e a muovere i primi passi a 4 zampe e, ora che sono diventate più grandicelle, sono state condotte presso una clinica veterinaria di Fidenza per valutare la possibilità di sottoporle ad un intervento di impianto di protesi artificiale per entrambe le zampe anteriori.

Secondo lo specialista, per Margherita, la cagnolina maculata, l’operazione non sarebbe tanto complicata, perché ha due piccoli monconi al posto delle zampe anteriori, mentre per Elisabetta, la nera, l’intervento si rivelerebbe più difficoltoso in quanto la cagnolina non possiede i monconi a cui agganciare le protesi.

Ora accolte da una famiglia meravigliosa che le sta tenendo in stallo insieme ai propri animali, tra cui anche una tartaruga, Elisabetta e Margherita si sono ben integrate, cercano sempre tante coccole e attenzioni e continuano ad aiutarsi vicendevolmente. Margherita prima di entrare nella cuccia aspetta sempre Elisabetta, che ha più difficoltà nello spostarsi. Dormono una vicino all’altra e vivono in simbiosi, facendosi forza tra di loro. Vedere il profondo legame che le unisce e la grande complicità che si è creata tra di loro è sempre molto emozionante ed è un esempio a cui tutti dovremmo guardare come insegnamento per noi umani.

La prossima tappa che gli Angeli blu hanno quindi valutato attentamente sarà l’intervento a cui sarà sottoposta Margherita, un’operazione non solo delicata e complessa, ma dal costo molto ingente, per la quale c’è davvero bisogno di una grande catena di solidarietà. Non abbandoniamole proprio adesso, aiutiamole nel loro cammino verso l’autonomia. 

Tutte le indicazioni su come aiutarle in fondo alla pagina. 

Info su Elisabetta e Margherita: Moria Balbi, delegata OIPA Parma e provincia, Tel. 335 445050; parma@oipa.org; Emanuela Bonini, vicedelegata, Tel. 338 4016050; vice-parma@oipa.org

COSA È SUCCESSO 

20 settembre 2021 – PICCOLE ORME IN CAMMINO VERSO LA SPERANZA: FACCIAMO IL TIFO PER ELISABETTA E MARGHERITA, CUCCIOLE PRIVE DI ZAMPE ANTERIORI 

Ricordate Elisabetta e Margherita? Abbandonate dentro una scatola in piena estate a Parma, queste due cucciole di neanche due mesi di vita erano state condannate ad una fine terribile solo perché nate con una malformazione congenita. Prive delle zampe anteriori, non avrebbero avuto speranze senza il prezioso supporto degli Angeli blu di Parma e la solidarietà di tanti sostenitori, che hanno donato preziose offerte per contribuire alle loro cure.

Seguite in un percorso mirato di riabilitazione presso una clinica specializzata a Modena, queste piccole nel frattempo sono cresciute, ora hanno 4 mesi e a brevissimo saranno dotate di un carrellino costruito su misura per loro. Le prove tecniche sono già iniziate, le due piccole “regine” stanno reagendo con grande positività e iniziano a muovere con entusiasmo i primi passi.

L’ipotesi profilata dal veterinario specializzato che le ha visitate (trovandole in ottima forma) è che, non appena saranno diventante più grandicelle, quando avranno circa 7/8 mesi, si potrà valutare la possibilità di dotarle di un impianto di protesi artificiale per entrambi gli arti anteriori.

Il sostegno e il grande amore dei volontari dell’OIPA di Parma è stato fondamentale per incoraggiare queste due cucciole nel loro cammino, non abbandoniamole proprio adesso: la solidarietà di tutti è essenziale per poter garantire loro tutta l’assistenza sanitaria di cui hanno bisogno. 

In fondo alla pagina tutte le indicazioni su come aiutarle. Grazie!

Info su Elisabetta e Margherita: Moria Balbi, delegata OIPA Parma e provincia, Tel. 335 445050; parma@oipa.org; Emanuela Bonini, vicedelegata, Tel. 338 4016050; vice-parma@oipa.org

COSA È SUCCESSO 

21 luglio 2021 – BUTTATE VIA A SOLI DUE MESI PERCHÉ MALFORMATE: SALVATE DAGLI ANGELI BLU DELL’OIPA DI PARMA, ELISABETTA E MARGHERITA HANNO DIRITTO ALLA VITA. NON LASCIAMOLE SOLE

Gettate a morire perché malformate, questo era il destino che qualcuno aveva scritto per queste due cucciole di neanche due mesi di vita, condannandole ad una fine terribile se qualcuno non le avesse prontamente segnalate. Non avrebbero potuto allontanarsi più di tanto dal luogo in cui sono state ritrovate, nei pressi di viale Europa, a Parma, perché Elisabetta e Margherita sono purtroppo prive delle zampe anteriori. Solo una di loro ha dei moncherini appena accennati, una malformazione congenita che è stata con molta probabilità la causa del loro crudele abbandono.

A soccorrerle gli Angeli blu dell’OIPA di Parma, che non appena hanno ricevuto la segnalazione sono corsi subito sul posto, trovando le due cagnoline che guaivano disperate dentro uno scatolone.

Da una prima visita veterinaria le due sorelline sono risultate fortunatamente in buona salute. Sverminate e chippate, dopo alcuni giorni di stallo sono state condotte presso un centro di recupero per cani disabili a Modena, dove, viste le difficoltà deambulatorie, potranno essere assistite con sedute fisioterapiche e tutte le cure di cui necessitano. Non appena sarà possibile, quando diventeranno più grandicelle, Elisabetta e Margherita andranno dotate di un carrellino che le aiuterà a camminare e avranno bisogno di tante attenzioni.

Per offrire a queste due tenerissime cucciole una speranza di vita e chissà, anche un futuro in famiglia, i volontari dell’OIPA di Parma fanno appello alla sensibilità di tutti.
Anche un piccolo contributo sarà prezioso per sostenere le spese mediche e di mantenimento.
Grazie di cuore!

Info su Elisabetta e Margherita: Moria Balbi, Delegata OIPA Parma e provincia, Tel. 335 445050; parma@oipa.org, Emanuela Bonini, vicedelegata, Tel. 338 4016050; vice-parma@oipa.org

COME AIUTARE MARGHERITA ED ELISABETTA DELL’OIPA DI PARMA

CONTO CORRENTE POSTALE Vai in posta e compila un bollettino postale inserendo l’importo e la causale “Offerta Margherita ed Elisabetta – OIPA Parma” su c/c n.43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia

BONIFICO BANCARIO Effettua un bonifico con l’importo sul conto corrente n.43 03 52 03 banco posta Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203 BIC/SWIFT (per bonifico estero) BPPIITRRXXX con la causale “Offerta Margherita ed Elisabetta – OIPA Parma”

ASSEGNO Invia un assegno bancario non trasferibile intestato a OIPA Italia a: OIPA Italia – via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano

CARTA DI CREDITO / PAY PAL Cliccate sul tasto INVIA LA DONAZIONE e all’interno della pagina immetti l’offerta

IMPORTO IN CIFRE (No simboli o caratteri)