Ridare un senso ad una vita che volge al tramonto è un atto dovuto per rimediare al danno fatto da altri.
E’ un gesto di giustizia, oltre che d’amore, quello che i volontari dell’OIPA di Pisa hanno voluto fare nei confronti di Teo, anziano cagnolino di circa 16 anni che in tutta la sua vita non ha conosciuto altro che indifferenza, trascuratezza e un totale distacco affettivo da parte di chi avrebbe dovuto occuparsi di lui.

Sottratto da una situazione di grave degrado e incuria, dove insieme ad un’altra cagnolina, viveva abbandonato a se stesso, costretto a vivere in mezzo ai propri escrementi, Teo, quasi completamente cieco, era stato poi appoggiato presso una struttura dove non avrebbe avuto alcuna possibilità di riscatto.

Dopo aver conosciuto la sua storia e, soprattutto, dopo aver incrociato il suo tristissimo sguardo, gli angeli blu dell’OIPA di Pisa hanno voluto offrirgli una seconda chance, accogliendo sia lui che Irma, la sua compagna di sventure, così da poter garantire ad entrambi tutto l’affetto che gli era mancato, oltre che una maggiore visibilità per trovare finalmente quella famiglia che non avevano mai conosciuto.

Un giorno, però, Teo sta male, ha la febbre alta, vomita e sembra accusare forti dolori vicino all’addome. Ricoverato d’urgenza in clinica, si scopre che ha una brutta prostatite mai curata e anche tutto l’apparato gastroenterico è compromesso a causa di una grave infezione.

Dopo essere rimasto per più di una settimana in terapia intensiva, questo “nonnino” guerriero ce l’ha fatta e ha vinto la sua battaglia. Nonostante la veneranda età, è riuscito a superare anche questo brutto momento, mostrando una grande tempra e voglia di vivere.

Tra sei mesi dovrà ripetere nuovamente la terapia per la cura della prostata, deve assumere fermenti lattici ogni giorno, mangiare cibo senior e indossare un pannolone per l’incontinenza, ma lui è felicissimo di essere finalmente fuori dalla clinica, perché sa che adesso c’è qualcuno che si occuperà di lui, qualcuno che è stato capace di ridargli speranza, conforto e amore, tutto quello che non aveva mai conosciuto prima d’ora.

Gli angeli blu dell’OIPA di Pisa hanno restituito la vita e la dignità al piccolo Teo, ma ora hanno bisogno anche del nostro sostegno. Dando vita ad una catena di solidale potremo offrire un aiuto molto concreto per affrontare tutte le spese veterinarie che sono state necessarie per salvare un piccolo grande guerriero.

E’ possibile aiutare Teo anche inviando cibo senior, pannoloni e traversine.

Info: Patrizia Dorcich, Delegata OIPA Pisa e provincia, Tel. 347 043 7432 pisa@oipa.org

COME AIUTARE TEO DELL’OIPA DI PISA

CONTO CORRENTE POSTALE Vai in posta e compila un bollettino postale inserendo l’importo e la causale “Offerta Teo – OIPA Pisa” su c/c n.43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia

BONIFICO BANCARIO Effettua un bonifico con l’importo sul conto corrente n.43 03 52 03 banco posta Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203 BIC/SWIFT (per bonifico estero) BPPIITRRXXX con la causale “Offerta Teo – OIPA Pisa”

ASSEGNO Invia un assegno bancario non trasferibile intestato a OIPA Italia a: OIPA Italia – via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano

CARTA DI CREDITO Solo per il pagamento con CARTA DI CREDITO cliccate il tasto INVIA LA DONAZIONE, e all’interno della pagina immettere l’offerta

[gallery_bank type=”images” format=”masonry” title=”true” desc=”false” responsive=”true” display=”all” sort_by=”random” animation_effect=”bounce” album_title=”true” album_id=”0″]