Reso disabile a causa di un pirata della strada. Abbandonato dopo aver vissuto come cane di casa, è stato lasciato per le strade della provincia di Caserta dove un’auto l’ha travolto e ha proseguito la sua corsa. Red non era più il cane di qualcuno e, per almeno un mese, nessuno si è curato di lui. Impaurito e spaventato dallo sfrecciare delle auto, si trascinava a fatica strisciando le zampe posteriori sull’asfalto e rischiava di essere ancora investito.  Messo in sicurezza grazie alle guardie zoofile dell’OIPA di Caserta, è stato portato in clinica veterinaria dove purtroppo il quadro clinico è risultato fin da subito grave: una brutta infezione, molte ferite causate dallo sfregamento alla parte posteriore del corpo ma, soprattutto, una paralisi alle zampe posteriori causata con tutta probabilità dall’impatto con una macchina.

Da quel momento, la vita di Red è completamente cambiata: dopo i primi ricoveri e le cure in uno stallo casalingo, ha affrontato diversi esami clinici specifici per capire se poteva tornare a camminare ma purtroppo, questo non è possibile. Questo non ha però turbato la sua voglia di vivere e neanche l’impegno dei volontari dell’OIPA: per questo Red è stato trasferito in una struttura specializzata nella cura e nell’accudimento di cani disabili. Qui, grazie ad un carrellino e a esercizi mirati di fisioterapia, Red ha riacquistato la possibilità di muoversi in autonomia, e ciò gli ha restituito tutta la sua libertà di gioire, correre e muoversi. Ora anche Red è stato inserito nel progetto OIPA di adozioni a distanza, per contribuire alle sue cure quotidiane e al suo benessere.

Questa piccola forza della natura sorride alla vita nonostante tutto e ha bisogno di una famiglia tutta per sé: la sua disabilità è solo negli occhi di chi guarda perché grazie al carrellino Red non ha nulla di diverso da un cane normo-dotato.  Socievole e rispettoso con tutti i cani, Red ama più di tutto il contatto umano e le persone, e siamo convinti che il calore di una famiglia potrà dargli la felicità che tanto ricerca e merita.

Vogliamo coronare la sua storia con un lieto fine, venite a conoscerlo!

Per info: amministrazione@oipa.org