Un’altra proposta dei cittadini europei e che l’OIPA ha deciso di sostenere attivamente è l’iniziativa “Salvare i cosmetici senza crudeltà – Impegnarsi per un’Europa senza test sugli animali” (“Save cruelty-free cosmetics – Commit to a Europe without animal testing”) che ha l’obiettivo di porre fine una volta per tutte alla sperimentazione animale in Europa, rafforzando sia il divieto ai test cosmetici che contrastando i test per le sostanze chimiche che prevedono l’utilizzo di animali.

Il divieto totale alla sperimentazione animale per i cosmetici era stato introdotto nell’Unione Europea nel 2013, ma ancora oggi purtroppo per via di alcune lacune presenti tra il regolamento europeo sui prodotti cosmetici e quello sulle sostanze chimiche REACH dell’UE, all’Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche (ECHA) è ancora consentito, in determinate circostanze, richiedere dati basati sulla sperimentazione animale anche per gli ingredienti cosmetici, seppur vi sia un divieto.

L’iniziativa proposta mira a far sì che la Commissione Europea consolidi tale divieto attraverso una seria proposta legislativa e garantisca un approccio totalmente etico basato sulla valutazione e l’impiego di metodi alternativi alla sperimentazione animale. Non soltanto attraverso una modifica alla legislazione che dovrà prevedere esplicitamente che, in nessun caso e per nessun motivo, gli ingredienti cosmetici vengano sperimentati sugli animali per testarne la sicurezza, ma ciò dovrà andare di pari passo anche alla modifica del regolamento UE sulle sostanze chimiche.

È tempo che ci si allinei con il Green Deal europeo impegnandosi a favorire un ambiente privo di sostanze tossiche, che dovrà proteggere la salute umana, l’ambiente ma anche gli animali evitandone quindi sofferenza e morte ingiustificata basata su test ormai risaputo essere del tutto inaffidabili. La scelta di nuove metodologie non basate sulla sperimentazione animale dovranno interessare indistintamente tutte le agenzie europee competenti in materia di sostanze chimiche, ma anche biocidi, prodotti fitosanitari, prodotti farmaceutici e altri prodotti simili per evitare nuove discrepanze nella regolamentazione.

Soltanto con l’unità e la coesione tra cittadini, associazioni e istituzioni sarà davvero possibile riuscire a garantire, passo dopo passo, maggiori diritti ai nostri amici animali e smettere di farli soffrire e morire come sempre solo per volontà dell’essere umano.

Aiutaci a far sì che milioni di animali, tra cui topi, ratti, pesci, cavie, conigli, cani, gatti e scimmie, ancora oggi utilizzati nella sperimentazione siano finalmente salvi!

Sostieni l’iniziativa e firma https://eci.ec.europa.eu/019/public/#/screen/home

Pagina dell’iniziativa dei cittadini nel registro della Commissione Europea https://europa.eu/citizens-initiative/initiatives/details/2021/000006_it

Non dimenticare che già da oggi puoi scegliere di percorrere una strada più etica, informandoti e acquistando cosmetici cruelty-free, non testati sugli animali.