[cs_video column_size=”1/1″ video_url=”https://www.youtube.com/watch?v=o4NXoNKk5fI&feature=youtu.be” video_width=”500″ video_height=”250″][/cs_video]

Hanno tentato di soffocarli con una corda stretta al collo, chiudendoli in una busta e gettandoli in un tombino così come farebbe il più efferato dei criminali, la differenza sta soltanto nel fatto che si tratta di una specie diversa dalla nostra, ma non per questo meno importante, poiché non è solo il genere umano ad aver diritto a vivere sulla terra. E, invece, ancora una volta siamo costretti a mostrarvi le conseguenze di un gesto folle e orribile di cui solo la nostra specie è capace, un atto talmente crudele e disumano che rivela la mancanza completa di sentimenti ed empatia da parte di chi ha avuto la freddezza agghiacciante di ridurre in fin di vita delle piccole vite innocenti, vite che non hanno certo chiesto di venire al mondo e che sarebbe stato giusto evitare che nascessero, vista la fine che già si premeditava per loro.

Recuperati dai volontari dell’OIPA nei pressi di uno sperduto paesino di montagna, in provincia di Teramo, 7 cuccioli di cane pastore sono stati letteralmente gettati in strada a morire tra le sofferenze più atroci. All’arrivo degli angeli blu dell’OIPA un cucciolo era già morto, mentre gli altri 6 erano ancora agonizzanti, 3 di loro attorcigliati tra le corde piangevano disperati, mentre gli altri 3 erano già congelati e ricoperti di mosche che li stavano divorando.

Inutile per 2 cuccioli la corsa in clinica, la notte stessa sono deceduti, solo 4 sono sopravvissuti: accuditi h24 dai volontari, che si sono occupati oltre che delle cure di primo soccorso anche del loro allattamento e svezzamento, ora i cuccioli stanno bene, si sono fortunatamente ripresi, ma i volontari hanno bisogno di una grande catena di solidarietà, non solo per affrontare le spese veterinarie, sempre onerose per gli animali, ma anche per sentirsi meno soli di fronte ad una realtà che gela il sangue e lascia spesso con un grande senso di impotenza e amarezza per tutte le vite che non si riescono a salvare.

I volontari dell’OIPA di Teramo sono sommersi di segnalazioni di animali in difficoltà, fanno quello che possono per sopperire alla mancanza di supporto delle istituzioni e all’ignoranza di tanti cittadini, che indifferenti alla sofferenza degli animali, non comprendono l’importanza della sterilizzazione e contribuiscono ad aumentare la piaga del randagismo.  Non lasciamo soli, facciamo sentire la nostra vicinanza!

Info: Francesca Fiorelli Delegata: OIPA Italia sezione Teramo e provincia; Tel. 320 0668425; teramo@oipa.org

[cs_services cs_service_type=”modern” cs_service_icon_type=”icon” icon=”Choose Icon” service_bg_imageVPAQvXLPtf=”Browse” service_icon_size=”fa-2x” cs_service_bg_color=”#c7e2e2″ cs_service_postion_modern=”top-left” cs_service_postion_classic=”left” cs_service_title=”OFFERTA CUCIOLI – OIPA TERAMO”]

CONTO CORRENTE POSTALE
Vai in posta e compila un bollettino postale inserendo l’importo e la causale
“Offerta CUCCIOLI – OIPA TERAMO” su c/c n.43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia

BONIFICO BANCARIO
Effettua un bonifico con l’importo sul conto corrente n.43 03 52 03 banco posta
Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203
BIC/SWIFT (per bonifico estero) BPPIITRRXXX con la causale “Offerta CUCCIOLI – OIPA TERAMO”

ASSEGNO
Invia un assegno bancario non trasferibile intestato a OIPA Italia a: OIPA Italia – via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano

CARTA DI CREDITO
Solo per il pagamento con CARTA DI CREDITO cliccate il tasto INVIA LA DONAZIONE, e all’interno della pagina immettere l’offerta

[/cs_services]

[gallery_bank type=”images” format=”masonry” title=”true” desc=”false” responsive=”true” display=”all” sort_by=”random” animation_effect=”bounce” album_title=”true” album_id=”0″]